Commento al vangelo

Tu sei il figlio mio, l’amato…

Giovanni nel Giordano battezzava con acqua per preparare i cuori ad accogliere Cristo, il Figlio di Dio e dice:  “Io vi battezzo con acqua… Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco”. Come dire: “per essere salvati non avete più bisogno di strumenti umani ma di Dio stesso, della sua forza e del suo potere che vi trasformerà e vi farà diventare suoi figli”. È questo infatti il Battesimo

di Gesù: Dio che scende e entra dentro le acque per santificarle e con esse restituirci lo splendore dell’essere nuove creature.

La voce del Padre viene quasi a confermare le parole di Giovanni:

«Tu sei il Figlio mio, l’amato…»

Dio onnipotente, che ci hai avvolto di una nuova luce
con l’incarnazione del tuo Verbo,
fa’ che lo splendore della fede che ci ha rischiarato la mente
rifulga anche nella nostra vita.

2019-01-13T14:36:09+00:00