La Parola ad Agostino

LA PAROLA AD AGOSTINO

 I cinquemila uomini significano il popolo posto sotto la Legge. Le dodici ceste gli Apostoli, i quali, a loro volta, sono stati riempiti dei passi della Legge. I due pesci sono o i due precetti dell’amore di Dio e del prossimo.

Amiamolo, allora, perché è amabile. Gustate e vedete quanto è buono il Signore. Dev’essere temuto, ma ancor più amato. E’ uomo e Dio: un solo Cristo è uomo e Dio; con un solo uomo l’anima e il corpo; ma non due persone, Dio e uomo. In Cristo sono certamente due le nature, quella di Dio e quella dell’uomo, ma unica la Persona, così che sussista la Trinità e non risulti una quaternità, in seguito all’Incarnazione.

Come può avvenire che Dio non abbia compassione di noi, quando, per quelli che noi siamo, Dio si fece uomo? E’ tanto ciò che egli ha compiuto e quanto egli ha fatto è più mirabile di quello che ha promesso; e, da quanto ha compiuto, dobbiamo credere ciò che ha promesso. (Disc. 130, 1.3)

2018-01-21T12:47:27+00:00